Commissario IRViT: paesaggi e giardini italiani motore della ripresa economica

Il Commissario Straordinario dell’I.R.Vi.T. non ha dubbi sull’importanza del verde storico italiano: “I paesaggi e i giardini storici rinascimentali, chiamati anche all’italiana, sono senz’altro un tesoro unico che deve essere sottoposto a costante manutenzione, continua valorizzazione e un restauro ad hoc che ne possa garantire la conservazione e la fruibilità. Senz’altro il verde storico italiano, con l’appeal che ha sui turisti provenienti da ogni paese del mondo, rappresenta un efficace motore per la ripresa economica con immediati benefici per tutti quei settori che al momento si ritrovano in crisi”.
Da sempre la vocazione italiana è rappresentata, in primis, dall’arte, la cultura e il paesaggio: tutte realtà che, tranne poche eccezioni, versano in profonda crisi. Recuperare e rendere fruibile equivale quindi a porre di nuovo in essere le condizioni che già in passato hanno dimostrato di influire direttamente sullo sviluppo delle attività economiche legate all’indotto.
Tutto questo iter consente, appunto, una ripresa economica, in diversi settori: primo di tutti, senz’altro, il turismo che sarebbe incentivato da nuove realtà che si disegnerebbero come vere e proprie attrattive imperdibili del nostro paese con la nascita di nuove specializzazione e importante incremento di posti di lavoro.