Comunicato stampa del 18.10.2019

Proseguono gli incontri del Commissario Straordinario dell’Istituto Regionale delle Ville Tuscolane, dottor Francesco Paolo Posa, con enti, associazioni ed Istituti attivi nel settore culturale a Roma e nel Lazio.
Nei giorni scorsi, il dottor Posa è stato ricevuto dalla direttrice dell’Accademia tedesca, la dottoressa Julia Draganović, presso la sede di Villa Massimo. Durante l’incontro, il Commissario Straordinario ha avuto modo di ricordare alcuni eminenti personaggi della cultura tedesca, come Johann Wolfgang von Goethe, Richard Voss e Ferdinand Gregorovius, i quali soggiornarono per un determinato periodo di tempo nel territorio tuscolano. In tale circostanza i rappresentanti dei due Istituti hanno avuto modo poi di parlare di eventuali future collaborazioni che potrebbero dar vita ad eventi dal grande valore culturale.
A breve, i borsisti dell’Istituto tedesco verranno invitati dall’IRVIT a visitare alcune delle splendide dimore storiche tuscolane, con la possibilità di essere qui ospitati per future mostre collettive e personali.
Il Commissario Straordinario poi, con il direttore Claudio de Bernardino, ha incontrato l’avvocato Roberto Mastrosanti, l’architetto Luciano Andreotti ed il dottor Massimo Pulcini, rispettivamente sindaci dei Comuni di Frascati, Grottaferrata e Monte Porzio Catone, per presentare le linee programmatiche elaborate dall’IRVIT per il triennio 2020-2022. Sono state segnalate nello specifico diverse attività da realizzarsi nei prossimi anni, tra le quali si citano parziali interventi di restauro di alcune dimore storiche, l’organizzazione del Festival delle Ville Tuscolane, fiere librarie e mostre d’arte, la creazione di nuovi itinerari, e l’istituzione di corsi per narratori del territorio e guide turistiche, aperti a laureandi e laureati in materie umanistiche e ad associazioni varie, che svolgono attività di valorizzazione culturale e turistica nel territorio tuscolano.
Particolare attenzione infine è stata riservata all’idea di realizzare, in collaborazione con l’IRVIT e l’ARPEG, un giardino all’italiana nelle zone verdi di una delle Ville Tuscolane.
I tre sindaci hanno condiviso con interesse ed attenzione i progetti presentati e si sono dichiarati disponibili alla creazione di una programmazione congiunta di eventi, con il fine di evitare sovrapposizioni di date ed inutili dispersioni economiche, segnalando al contempo la disponibilità nell’attivare forme di comunicazione congiunta, ed altre eventuali iniziative, per dare nuovo impulso al rilancio dell’immagine della Città Tuscolana e ristabilire una nuova vivacità culturale nei tre Comuni.
Per l’organizzazione di questi ed altri ulteriori eventi, è stata richiesta dall’IRVIT la disponibilità di alcuni prestigiosi spazi, di proprietà dei comuni sopracitati, quali le Scuderie Aldobrandini di Frascati, l’Abbazia di Grottaferrata e l’Ephebeum di Monteporzio.
Al termine dell’incontro, i presenti hanno dichiarato di voler proseguire i rapporti attraverso periodiche consultazioni, per definire entro e non oltre il 2019 la lista delle iniziative da progettare e realizzare nelle prossime stagioni.